Vai alla barra degli strumenti

MINACCE E INGIURIE: “GIUZIO QUERELA”

LO HA DETTO IN UNA BREVE INTERVISTA

Minacce, ingiurie e insulti. Pubblicamente su Facebook. Indirizzate al consigliere comunale di Potenza Francesco Giuzio. Un atteggiamento di alcuni suoi nemici che non glie le hanno mandate a dire. Si va dal: “vomitevole” al “non capisci un c… più di tutti” “non credo gli convenga che venga in curva” ”prima o poi stu sfizio m l’aggia togl” e segue “tutti i dent” fino a “ ma questo prima o poi abbusca” “è molto vicino ( a prenderle)” Per finire alle minacce di monito attraverso amici comuni “digli di stare attento perchè io conosco chi lo sta andando a beccare” con l’affermazione conclusiva “dimenticavo, io non ho paura di andare a Betlemme” rione dove è allocato il carcere. Sono decine i commenti di questo tenore. Un’aggressione in stile “intimidatorio” E lascia di stucco che possa accadere nella tranquilla Potenza, in cui il clima sociale negli ultimi tempi sta diventando sempre più incandescente. E Giuzio come l’ha presa? In una breve intervista ha detto: “Sono evidentemente persone con problemi di gestione della rabbia. Si ripete ogni volta che faccio un intervento o un’interrogazione politica, soprattutto se riguarda il calcio locale” Giuzio è vice allenatore del CMB medio Basento, squadra di Grassano di serie A di calcio a 5. Nella stagione 20017/18, nel campionato di serie D, era il vice di Pasquale Arleo, che allenava il Picerno. Giuzio immagina che tutta questa feroce ostilità parta dall’ambiente del calcio “Il 28 novembre 2017 – ha detto – col Picerno vincemmo a Potenza per 5 a 3. Esultai per la sofferta vittoria. Rivolgendomi alla telecamera che riprendeva i festeggiamenti, stupito esclamai “cosa è successo!?” perchè vincere in quel modo fu davvero inaspettato” E poi “E’ stato l’inizio di un’avversione nei miei riguardi. A cominciare dall’allora consigliere comunale di Fratelli d’Italia Alessandro Galella. Il giorno dopo la partita pubblicò una mia foto col commento: “gente così non deve mai più mettere piede al Viviani” Da lì è iniziata un’avversione nei miei confronti da parte di alcuni “tifosi” che ancora dura” Anche il sindaco Guarente pare l’abbia punzecchiata con un post in occasione della partita di poche settimane fa contro il Picerno, vinta dal Potenza. “Con un post ha riproposto la mia frase: Che cosa è successo? evidentemente per ricambiare. Con questo nulla di male, se non fosse che, pur non aspettandomi la sua solidarietà, non ha condannato gli insulti sotto il suo post e le pubbliche minacce che ho ricevuto” Pensa di far cadere la cosa o di adire le vie legali? “Mi pare il minimo che possa fare per difendermi denunciare alle autorità quanto sta accadendo” E intanto aleggia la questione del nuovo stadio. Gli interessi sono tanti e fra questi anche quelli del presidente del Potenza Calcio, Salvatore Caiata, che, com’è noto, è interessato alla realizzazione di un nuovo stadio cittadino, in un più complesso progetto di speculazione edilizia che pare trovi l’appoggio dell’amministrazione comunale e quella regionale. Il caso vuole che sia anche segretario regionale di Fratelli d’Italia che è rappresentata con ben due assessori nell’amministrazione comunale di Potenza, oltre che nel governo regionale. E come è noto Giuzio ha inoltrato diverse interrogazioni sul tema.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *